Billy the kid

Link al forum
Titolo originale: Billy the Kid 21- mai no Album
Autore: Noboru Rokuda
Anno: 2008
Edizione originale: Green Arrow Shuppansha
Edizione locale: Flashbook
Trama: Tratto dal sito dell'editore

Henry McCarty, meglio noto come "Billy the Kid", è una delle più note figure-simbolo delle epopee western americane.
Di lui abbiamo letto, visto e sentito nelle più svariate forme: romanzi, film, capolavori della musica leggera, fumetti.
Ma che, per una volta, a reinterpretare l'affascinante leggenda di questo ragazzino-killer sotto forma di graphic novel non sia un cartoonist occidentale bensì un mangaka giapponese è di sicuro fonte di sorpresa e curiosità.
Ancor più se il mangaka in questione è un sensei del calibro di Rokuda Noboru, la cui toccante profondità introspettiva, le cui eccellenti doti registiche e narrative, la cui splendida arte figurativa abbiamo già potuto apprezzare in Italia grazie a capolavori come Dash! Kappei, F, Sky.
Leggenda vuole che Billy morì a soli 21 anni per mano dello sceriffo Pat Garret, dopo aver ucciso un uomo per ogni anno delle sua vita (nativi americani e messicani esclusi).
Sulla vita e sulla morte del celeberrimo fuorilegge esistono diverse teorie e interpretazioni.
La versione dei fatti cui Rokuda ha tratto ispirazione è la più recente, ricostruita anche in un documentario di Discovery Channel, e che racconta di come Billy sia stato codardamente tradito dall'ex amico Garret in un'ignobile imboscata.
Come al solito, la visione rokudiana delle cose è altamente ricca di sfaccettature, lontana dal bianco in contrapposizione al nero, ma caratterizzata da un'infinita scala di grigi.
Crudezza e crudeltà unite a dolcezza, umanità e fragilità; ironia, avventura, umorismo, dramma, tragedia, persino qualche pizzico di erotismo trovano posto in maniera naturale e perfettamente bilanciata nella sua narrazione.
E i suoi personaggi, apparentemente di carta, diventano così di carne, sangue, sudore e lacrime.
da DDT, 02/01/2017
da DDT, 02/01/2017
da DDT, 02/01/2017