Lo sguardo sinistro della luna

Link al forum
Titolo originale: Jagan wa Gachirin ni Tobu
Autore: Kazuhiro Fujita
Anno: 2007
Edizione originale: Shogakukan
Edizione locale: JPOP
Trama: Tratto dal comicsblog

Cosa può generare un mostro? Nasce tale o lo diventa? Può amare un mostro? Un mostro di nome Minerva, come la dea romana della guerra, Atena in Grecia, dea anche della saggezza, della scienza e dell'intelletto.

Così, Minerva, è ribattezzata una misteriosa civetta dagli occhi insanguinati che uccide con il solo sguardo, ovunque lo rivolga, in un istante. E' l'inizio di una favola di Kazuhiro Fujita, autore di molte opere di successo come Ushio e Tora, Karakuri Circus e le recenti proposte The Black Museum Springald e Moonlight Act.

Fujita è il M. Night Shyamalan dei manga, un notevole narratore di circostanze ai confini della realtà immerse in un soprannaturale attingente, nella maggior parte dei casi, alle tradizioni e al folclore giapponese, solo per raccontare infine storie di sentimenti. Questo sono, infatti, le storie di Fujita, scremate da tutti gli elementi pirotecnici inseriti per affascinare il lettore, semplicemente storie di sentimenti raccontante in modo delicato e mai banale.
da DDT, 02/01/2017